Traduzioni in Arabo: affidarsi a dei professionisti è d’obbligo

Le imprese che cercano un servizio professionale di traduzioni in arabo sono sempre di più. Non solo le grandi realtà economiche ma anche le PMI, questo perché avere dalla propria parte una persona capace di comunicare perfettamente in arabo consente all’impresa di parlare con la fetta di mercato interessata ai propri prodotti in tutto il medio oriente. Sia il cliente un cittadino o il proprietario di un’altra impresa, è ugualmente fondamentale saper parlare in questa lingua che è considerata una delle più diffuse al mondo.

L’arabo è a oggi la lingua ufficiale di ben 20 Paesi ed è inutile dire che conoscerla può essere la carta vincente per molti impresari che desiderano espandere il proprio lavoro fuori dai confini europei.

Come trovare un traduttore di arabo

Avete bisogno prima di tutto di un traduttore altamente professionale, capace di scrivere e parlare in arabo come un madrelingua. Non a caso molti traduttori di arabo sanno parlare perfettamente la lingua già da piccoli per via delle proprie origini o della famiglia.

Trovarlo non è facile quanto trovarne uno che parla perfettamente inglese o spagnolo per esempio, però non è impossibile. Sempre più persone offrono questi servizi professionali e si occupano per voi di cercare traduttori in tutto il mondo capaci di offrire soluzioni di qualità a imprese come le vostre.

Poter interagire con una cultura lontana e diversa dalla nostra può essere importantissimo per il vostro lavoro. Da una parte perché appunto potete parlare fluidamente e dall’altra perché potete comprendere meglio le esigenze dei clienti.

Un traduttore professionista però serve anche per altri motivi. Per esempio può tradurre i vostri documenti e le pubblicità.

Curiosità sulla lingua araba

La lingua araba è di tipo semitico (come l’ebraico e l’aramaico) ed è ufficiale nei seguenti Stati: Algeria, Arabia Saudita, Bahrein, Ciad, Comore, Gibuti, Egitto, Emirati Arabi Uniti, Eritrea, Giordania, Iraq, Kuwait, Libano, Libia, Marocco, Mauritania, Oman, Palestina, Quatar, Siria, Somalia, Sudan, Tunisia, Yemen, Mali, Niger e Senegal.

L’arabo proviene dalla penisola Arabica in Medio Oriente. Sono circa 300 milioni le persone che parlano nel mondo arabo-musulmano, però non dimentichiamoci che ci sono altri paesi dove è ampiamente parlata, come in Francia per esempio, dove è la seconda lingua più parlata.

Molte persone ne restano affascinati e incuriositi per via della sua fonologia e fonetica molto particolare. Basta pensare che esiste l’arabo letterario, liturgico e classico e ci sono moltissime varietà tra dialetti e registri linguistici.

I migliori professionisti per realizzare traduzioni in arabo o dall’arabo all’italiano sono coloro che hanno appreso la lingua araba già da bambini.

L’alfabeto arabo di basa su 28 lettere e si basa su alcune caratteristiche precise. Si scrive da destra a sinistra prima di tutto e segue uno stile corsivo, dove le lettere non sono separate l’une dalle altre. Inoltre vengono omesse le vocali e non viene utilizzata la maiuscola.

Per un neofita la lingua araba risulta estremamente complessa da apprendere. La calligrafia araba infatti è un’arte visiva ed è ben distante da quella italiana.

Potrebbero interessarti anche...